La storia delle ancore

di Filippo Avilia

Numero pagine: 176
Dimensioni: 16.5x24cm

 25,00

Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive

Descrizione

La storia delle ancore

di Filippo Avilia

Le ancore antiche, insieme alle anfore, hanno costituito l’oggetto di maggiore interesse per gli archeologi subacquei in quanto sono il segnale concreto dei traffici marittimi.

Questo libro, primo in Italia, contribuisce a dare una panoramica quanto più completa sul mondo delle ancore antiche, soprattutto quelle in metallo e con particolare riferimento ai ceppi in piombo, alle loro forme ed alle loro iscrizioni.

Amplissima la rappresentazione iconografica, spesso inedita, che rappresenta un vero e proprio “catalogo figurato” delle tipologie delle ancore antiche, utile sia agli addetti ai lavori, che possono trovare in un unico compendio quanto presente in centinaia di articoli scientifici, spesso pubblicati su riviste ormai introvabili, sia ai neofiti ed ai subacquei in genere, nella convinzione che la conoscenza sia il migliore strumento per acquisire quel rispetto per le tracce del passato così importante per la ricostruzione della nostra storia.

L’Autore
Filippo Avilia, archeologo, laureato con una tesi in Filologia Micenea dal titolo “Navi e navigazione in età micenea” ha accostato lo studio della navigazione in età antica, con la ricerca archeologica subacquea, iniziata già nel 1982 con le campagne di scavo del Ninfeo Imperiale di Punta Epitaffio a Baia.
Collabora con diverse  Soprintendenze, Enti Locali, Aziende ed Istituti per attività di scavo, ricerche territoriali e  progetti nell’ambito del Ministero per i Beni Culturali.  L’archeologia marina e navale hanno costituito il tema di numerosi suoi articoli, e relazioni in Convegni Internazionali cui ha partecipato.

www.culturalazio.it

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 16.5 x 24 cm
Pagine

176